toggle me

Descrizione progetto:

penti

Produzione artistica ed esecutiva.
Promozione e booking


Penti – Isdiri Misti Sini (2012)

Artista: Penti
Titolo Album: Isdiri Misti Sini
Durata: 40 minuti circa
data di pubblicazione: 23 novembre 2012

Tracklist:
01 – Nina
02 – Esta (feat. F. Copertino)
03 – Tarm
04 – Bosk
05 – Van
06 – Isdiri misti sini
07 – Blar
08 – Jair
09 – Ium
10 – Gilert
11 – Traffi
12 – Across the sea

Penti: vocals, backing vocals, acoustic and electric guitar, bass guitar, keyboards and harmonica.

Tutte le canzoni sono state scritte da Marco Porcelli, aka PENTI.
Registrazioni, produzione artistica e mix: Penti presso la sala B degli EXT Station di Trani (BT).
Riprese di batteria e mastering: Antonio Porcelli

Produzione esecutiva, ufficio stampa e label: PORP.

https://soundcloud.com/penti/sets/isdiri-misti-sini-album-2012

 

Visita il canale Youtube

 

Michele Saran – Ondarock – 9 Maggio 2013
…”Bosk”, per trio di piano, chitarra slide e oboe, è degna di Ennio Morricone…

Enza Ferrara – Mescalina – 17 aprile 2013
…Isdri Misti Sini in effetti è un disco che fuoriesce di gran lunga dagli schemi. Onirico nel linguaggio e onirico nel sua composizione…

Max Sannella – Rockambula – 14 Dicembre 2012
…un disco di metamorfosi, grazia e una certa spiritualità ancestrale che merita incondizionatamente un ascolto profondo e deciso, e lasciarsi galleggiare dal suo flusso fantastico e rimanerci su, come a bordo di un qualcosa che gravita leggiadro, fino al capolinea del suo percorso, del suo magnetismo soffice…

Tiziana Tesio – Saltinaria – 17 Dicembre 2012
…un capolavoro di ricerca di suoni, melodie ed emozioni, il risultato è un originale e raffinato album d’esordio…

Nicola Tenani – sounds behind the corner – 6 gennaio 2013
…le note sono colori, tessuti che svolazzano lievi nel vento, lacrime che rigano il volto asciugate dal vento che agita i tessuti…

Francesco Santoro – “7 ottobre – rock container” – 28 novembre 2012
…l’album aspira ad assurgere a decorazione filmica, ad ideale completamento di immagini efficaci come quelle rivelate dal videoclip ufficiale di Esta…

Piernicola Iorio – critico d’arte – 24 novembre 2012
…quando c’è coscienza e amore per la ricerca riesce quasi naturale creare buona musica. Le musiche di Penti sono un esempio concreto, ragionato e sintetico di cosa vuol dire produrre un Disco nel 2012.

Loris Gualdi – Music on Tnt – 8 marzo 2013
…dodici tracce da ascoltare con l’attenzione di chi ha l’intenzione di perdersi in quei mondi magici che non esistono…

Leonardo Follieri – Net1News – 16 novembre 2012
…la divertente title-track “Isdiri Misti Sini” e l’elegante “Jair” costituiscono solo altri due esempi di un album sorprendente….

Eleonora Rollo – RadioBombay – 22 febbraio 2013
…musiche trainanti ed evocative, ci immergono in una dimensione mistica, impercettibile, inquieta e malinconica…

Giacomo Messina – kdcobain.it – 5 marzo 2013
…“Isdiri Misti Sini” è un disco da assaporare nota per nota, con attenzione, possibilmente in cuffia: solo in questo modo è possibile godere appieno della grandezza del sound di Penti…

Andrea Fornasar – distorsioni.net – 3 marzo 2013
…Nina è il primo brano, sospeso fra riverberi di chitarra e post-rock ambientale, che ci introduce in questo mondo immaginario e fantastico, per poi proseguire e addentrarsi in ectoplasmi vocali e synth-pop-shoegaze, dalle parti di Sigur Ros e Royksopp, visioni glaciali e oniriche al tempo stesso…